Posts contrassegnato dai tag ‘clandestini’

[VIDEO] In Italia 1 milione di ragazzi di seconda generazione sono esclusi dal tessuto sociale poichè una legge arcaica come quella sulla cittadinanza li costringe, ci costringe ad essere spettatori passivi di una realtà di cui ci sentiamo parte ma che non ci riconosce.
È per questo che, insieme ad Hamid El Kajjyouy, abbiamo realizzato questo video, con lo scopo di accendere i riflettori su un problema che sentiamo nostro, un problema che rende prigionieri ragazzi e ragazze, vittime inermi dei tecnicismi e della politica statica.
Noi chiediamo ciò che per le seconde generazioni di altri paesi è un diritto inalienabile, noi ragazzi abbandonati, invisibili, ragazzi che vogliono cantare l’inno di Mameli con orgoglio.
Non siamo diversi e lontani, siamo il tuo compagno di classe, il tuo collega in facoltà, il tuo collega di lavoro.
Si proprio noi, quelli a cui proponi il viaggio a Londra non sapendo che la nostra carta d’identità non vale quanto la tua.
I tempi sono maturi per riformare una legge (n.91/1992) nata in un periodo diametralmente opposto a quello che stiamo vivendo adesso, la società è una locomotiva, la storia ci insegna che non si può tornare indietro e i tempi sono maturi per una riforma che cambi la vita a ragazzi orfani di cittadinanza.

[VIDEO] GHETTO ITALIA: caporalato, sfruttamento, criminalità e schiavismo 2.0

Puglia, Luglio 2015.
Di ritorno da Manfredonia, continuavo a guidare la mia macchina in direzione di Cerignola.
Il rossore del tramonto nel cielo rendeva la campagna circostante ancora più deserta e surreale di quanto non lo fosse, all’orizzonte una distesa di luci che si spegnevano a intermittenza regolare, una distesa di pale eoliche.
Dall’interno delle case, costruite e abbandonate qua e là lungo la strada, non si intravedeva nessun filo di luce, le
porte e le finestre murate rendevano l’ambiente ancora più inquietante.
Piccoli gruppi di individui pregavano in direzione della Mecca fermandosi nei campi.
Più avanti, nella piccola piazza della cittadina, un gruppo composto da una trentina di ragazzi neri, scendeva da due furgoni bianchi dopo ore e ore di duro lavoro nelle campagne pugliesi sotto il sole cocente.

Non era Cerignola, ero finito a Borgo Mezzanone, uno dei GHETTI d’ITALIA.

[VIDEO]
Islam, donne, seconde generazioni. Un’intervista a tre giovani italiane con punti in comune e differenze sostanziali.
Le giovani di seconda generazione, Luna Badawi, Sara Benedetti e Takoua Ben Mohamed si raccontano e parlano dell’Islam e della loro vita quotidiana.

Nell’ultimo periodo sentiamo molto parlare di Islam. In particolare la religione musulmana è diventato uno degli argomenti su cui si sentono più opinioni, sondaggi ed analisi. Opinioni in genere negative, sondaggi spesso parziali e analisi quasi sempre superficiali.
In Europa il 5,8% della popolazione è di religione islamica ma, secondo un sondaggio Ipsos, la maggior parte dei cittadini europei ha una percezione sbagliata della realtà del proprio paese. In Italia gli islamici rappresentano il 4% della popolazione contro una percezione da parte degli italiani del 20%.

[VIDEO]   Raccontare le storie di coloro che negli anni hanno intrapreso la strada verso un futuro migliore è veramente difficile, diventa ancora più difficile quando ti ritrovi davanti a centinaia di persone che aspettano la prima nazionale di uno spettacolo teatrale.
Ecco perchè ho voluto raccontare la storia di coloro che raccontano, coloro che impersonano le storie di ordinaria migrazione, la mia storia, la storia dei vostri nonni ecc.
I ragazzi della compagnia “Vicini d’Istanti” oltre ad essere bravi sono pure simpatici, lo dimostrano anche in questo video, mettendosi in gioco, ridendo e scherzando. Vi consiglio di guardarlo fino in fondo se volete sapere cosa succede dietro le quinte, quali sono le emozioni, la tensione e il lavoro di squadra.
Spettacolo “Con la notte nel cuore”.

(VIDEO)  Qualche tempo fa ho avuto il piacere di trascorrere una giornata in compagnia di LiMo, l’impresa sociale nata da un gruppo di ragazze fiorentine. Francesca Bazzanti, Francesca Bensi, Chiara Caparello e Margherita Polizio, grazie al loro impegno facilitano l’apprendimento della lingua italiana alle persone non italofone, principalmente rifugiati e richiedenti asilo.
La giornata è trascorsa velocemente tra un piatto di pasta e due chiacchierate in macchina, passando da un’autoscuola e una sala da cucina, giusto per conoscere quei giovani che hanno deciso di lasciare la loro terra nativa per venire a vivere in Toscana, e in Toscana ricominciare da zero.

Lo smartphone non sBuonanno zzzmetteva di vibrare. Per fortuna ho tolto la suoneria, pensavo tra me e me, chissà cosa sarà successo, mi domandavo.
Whatsapp e Messenger erano pieni di messaggi, innumerevoli conversazioni aspettavano di essere aperte.
Erano amici e conoscenti, che sembravano quasi  essersi messi d’accordo nello scrivermi la stessa frase:  hai visto l’uscita del leghista su La7??

Maledetto Salvini – ho pensato subito – il solito populista che fa disinformazione in tv.
Una volta acceso il computer, mi sono ritrovato davanti la notizia “Buonanno a PiazzaPulita: I Rom sono la feccia della società (VIDEO)”.
Ma è Gianlucaaaaa 🙂 – ho esclamato dalla gioia – per fortuna che non era Salvini, che quello mi sta un po’ sulle palle. (altro…)

Quello che è successo pochi giorni fa nel bresciano ci fa riflettere su due cose in particolar modo, in primis sul valore della vita umana e successivamente sull’irresponsabilità dei media nel garantire una chiara e veritiera informazione.

Condanno fortemente il gesto illegale compiuto dal giovane albanese, il quale in collaborazione con una seconda persona ha cercato di impossessarsi di beni altrui introducendosi in una proprietà privata.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il proprietario di casa, un ragazzo di 29 anni, allertato dai vicini si è precipitato presso la propria abitazione dove ha sorpreso i due ladri e dopo aver imbracciato il fucile da caccia ha sparato uccidendo uno dei malviventi.
Quello che i giornali ed i telegiornali riportano sembra un caso di legittima difesa, nel quale il proprietario di casa rischia la vita e non potendo fare altro spara ai malviventi. (altro…)

RazzismoCome possiamo meravigliarci dell’episodio accaduto al giocatore del Milan K. Prince Boateng?!
Come possiamo meravigliarci dell’episodio accaduto a Trapani in Sicilia, dove una proposta incostituzionale è stata presentata da un Consigliere comunale, il quale chiedeva una linea di trasporto esclusivamente per gli immigrati?! Come possiamo meravigliarci dell’ascesa in campo per le prossime elezioni politiche di un partito neofascista dal nome Alba Dorata Italia?!

A parte il fatto che Alba Dorata Italia è la brutta copia dell’omonimo partito greco, il quale alle elezioni elleniche del 2012 è riuscito ad arrivare al 7% e ad accaparrarsi 21 parlamentari su 300, mentre in Italia ha fatto buca già in partenza durante la Costituente, dove i sostenitori accaniti si sono scordati di presentarsi. Un partito ridicolo e buffo che vanta 2.000 amici su Facebook (meno del Pulcino Pio), che ha come responsabile Bruno Berardi risalito alla cronaca per aver esaltato apertamente Breivik, il pazzo omicida che nel 2011 ha provocato la morte di 77 persone in Norvegia. Più che Alba Dorata, personalmente mi sembra di vedere il tramonto prima della nascita di questo movimento.

(altro…)