UNA SOCIETA’ CADUTA IN BASSO!

Pubblicato: 24 gennaio 2012 in I miei articoli

In Italia nessuno si meraviglia più di niente e di nessuno….

Non fa nemmeno tanto boato il crollo di una palazzina nel centro di Barletta, un’incidente (se lo possiamo definire così visto che le pessime condizioni dell’edificio erano note a chi di dovere) che è costato la vita a cinque persone, tra le quali anche una ragazzina quattordicenne.

Un dramma che poco scuote l’opinione pubblica abituata a scene di questo genere , ricordiamo il crollo della palazzina a Favara nel Agrigento nel Gennaio 2010 dove due sorelle rimasero sepolte sotto le macerie, o scene di usura e di sfruttamento ripetute come quella vista a Barletta, dove le “schiave del 2011” lavoravano per pochi spiccioli in seminterrati, in condizioni disastrose, senza un lavoro sicuro per mandare avanti una casa ed una famiglia, ma soprattutto senza la sicurezza per la propria vita!!

Sono le ombre di queste persone che oggi fanno paura, che hanno aperto una finestra in un mondo assai esteso del lavoro nero nel mezzogiorno.

Sono tante le aziende fallite in questi ultimi anni e sono tanti gli imprenditori che hanno trasformato la propria casa in una fabbrica abusiva, questo meccanismo serve ad essi per poter mandare avanti il loro lavoro e ridare “lavoro” a diverse madri di famiglia. La maggior parte delle volte l’azienda invisibile garantisce pochi giorni di lavoro a volte si può arrivare a qualche mese di vita per poi richiudere battenti fino all’arrivo dei nuovi ordini di mercato.

Nel “Bel Paese” (non so per quanto tempo ancora possiamo chiamarlo così) non c’è più posto per il turismo, per l’arte, per la moda, e per il cibo, non c’è più posto per l’originalità che lo caratterizzava una volta, adesso il Paese è costretto ad inseguire e fare concorrenza ai giganti dell’economia mondiale come la Cina o l’India, quest’ultimi due sono ritenuti esperti nel campo e primari in materia di sfruttamento della manodopera, non esistono più i mercati di una volta, non esiste più il turismo che caratterizzava lo Stivale.

Ma questo non è l’unica faccia negativa del paese in cui viviamo, ovunque ci giriamo ce n’è una, l’agenzia Moody’s ha abbassato di tre livelli il rating dell’Italia portandola da paese Aa2 a paese A2, in poche parole l’Italia offre minore credibilità e stabiltà ai mercati finanziari e l’agenzia statunitense non smentisce la possibilità di declassare ancora di più l’Italia, ma tutto questo non interessa al nostro governo (se mi permettete di chiamarlo così anche se non sono ancora un cittadino italiano), il quale si batte in parlamento per far approvare l’ennesima legge bavaglio (l’Ammazza Blog), tutto questo per cercare di censurare l’immagine di Silvio e tutti i suoi scadali. In poche parole il nuovo decreto colpisce tutti i blogger i quali saranno costretti a cancellare eventuali scritti o articoli postati online, se quest’ultimi fossero lesivi per qualsiasi individuo, i blogger che non rispetteranno la rimozione entro e non oltre 48 ore dalla pubblicazione andranno in contro a multe che potranno arrivare ad un massimo di 12.000€.

Ma come ho già detto, in Italia non ci meravigliamo di niente, nemmeno nel vedere politici che sotto sotto fanno il tifo per Amanda Knox affinchè venga liberata e ritenuta innocente, per poi saltare da un’emittente televisiva all’altra paragonando il solito Silvio con la studentessa statunitense, ritenendoli tutti e due vittime della stessa Magistratura malandata!!

In fine c’è lei, la signora in giallo di CANALE 5, secondo la mia opinione la prenderebbero pure per la nuova serie della fiction R.I.S.

Quest’ultima signora ha portato dentro le nostre case due facce vergognose della società in cui viviamo, la prima faccia è quella dei tronisti tamarri gellati e di show girls con le tette al vento i quali non riescono a dibattere tra loro con toni pacati, senza offese e grida trattando magari qualche argomento d’interesse sociale e non i soliti copioni riguardanti triangoli e storie d’amore nate all’interno della casa del GF e finite una volta concluso il programma.

La seconda faccia ancora più vergognosa è quella di tutti quegli assassini che hanno riempito i telegiornali ed i programmi pomeridiani, i quali una volta usciti davanti alle telecamere si sentono pedine importanti di questo sistema e rilasciano interviste, firmano autografi e fanno foto con i “fans” (proprio in questo momeno mentre io sto scrivendo, in televisione sta andando in onda l’intervista fatta ad Omar, assassino insieme ad Erika nella strage di Novi Ligure), è questa la società malata che guadagna con le disgrazie altrui e si nasconde dietro “all’informazione per il pubblico” e dietro al “manteniamo accesi i riflettori”, è questa stessa società che fa di Amanda Knocks una diva hollywoodiana, o meglio un’assassina trasformata in una povera vittima meglio ancora in un’eroina dei nostri tempi, acclamata ed applaudita con contratti da milioni di dollari pronti da firmare, mentre la giustizia per i famigliari delle vere vittime scompare all’orizzonte!!

Tutto questo l’abbiamo creato noi con la sola differenza che qualcuno ci guadagna mentre noi, stando dietro a loro, perdiamo piano piano l’unica cosa che ci rimane ancora di prezioso: Il Tempo!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...